Saturday, 15 August 2020
DimoraMagazine

Daniele Maffioli Torriani ci apre le porte della sua casa milanese all’interno di un palazzo museo ( FuturDome) dove è possibile ammirare le opere di numerosi artisti internazionali.

Daniele Maffioli

Cari lettori, ormai siamo a Natale e nell’aria si assapora la sua magia, con l’intervista di oggi non possiamo trasmettervi la magia del Natale ma quella dell’arte si!!

Siamo stati per voi nella casa di Daniele Maffioli, sofisticato, intraprendente e colto chef, amante dell’arte della cultura e dell’internazionalità. La magia di questa casa risiede nel fatto che si tratta di una casa museo, e più precisamente FuturDome, meraviglioso palazzo di Via Pasiello 6 che ospita i più grandi artisti emergenti in prevalenza internazionali che non hanno mai esposto in Italia.

Daniele, parliamo di questa straordinaria esperienza di vivere in una casa museo, qual è il clima che si respira?

Essere in FuturDome vuol dire vivere in un contesto unico a Milano. Abbiamo l’opportunità di essere a contatto quotidianamente con giovani artisti, anche internazionali e i quali non hanno mai esposto in Italia, e significa quindi vedere nascere i loro lavori dal nulla e vederli realizzati, ed esposti, in un luogo unico un intero palazzo nel cuore della città.

Quante persone/artisti vivono all’interno di FuturDome?

Inquilini effettivi siamo due appartamenti, noi (io e Gabriele), e Stefania e Federico (che si occupano di comunicazione e design). Gli artisti che vengono ospitati e che passano da FuturDome sono molti. Certamente Marco Siciliano ha un posto speciale per tutti, soprattutto per Atto Belloli Ardessi e Ginevra Bria, i curatori e direttori artistici di FD

Chi stabilisce le regole all’interno dello stabile? Ci sono regole particolari rispetto ad un condominio normale?

Le regole di FuturDome in realtà prevedono che l’utilizzo degli spazi comuni rimanga assolutamente condiviso e aperto agli eventi e alle manifestazioni, meglio di così non potrebbe essere! Nulla di restrittivo ma appunto un regolamento per far vivere il palazzo

Che sensazione si prova a uscire dalla porta e vedere un’opera d’arte? Non offusca la sensazione di casa?

Uscire di casa e respirare arte è un’esperienza unica. Soprattutto in un momento in cui ci vuole/vorrebbe assolutamente più bellezza, arte, mecenatismo, slancio per il futuro nella vita di tutti noi. In realtà l’arte la troviamo anche all’interno degli appartamenti abitati: noi, Stefania e Federico, viviamo di arte e siamo sempre ben lieti di aprire le nostre porte agli artisti di FD. In casa mia, durante uno dei nostri party, potrete ammirare alcune opere di artisti che hanno esposto qua. Non c’è divisione tra casa e spazio espositivo!

Qual è’ l’aspetto più interessante di questa esperienza?

Questa esperienza, per me, riguarda la concezione di abitare in generale. La casa non deve essere solo un luogo in cui lavarsi, mangiare e dormire. La casa è parte di noi e della nostra vita. La casa è un rifugio dal mondo esterno ma altresì aperta ad amici e conoscenti che hanno voglia di stare assieme in un posto in cui parlare di architettura, di design, di arte, il tutto accompagnato da buon vino e buona cucina!

cucina

Se dovesse immaginarsi tra 10 anni si vede ancora in FuturDome?

Penso che ora non potrei vivere in un “normale condominio”. Mi sento e sono parte di questo magnifico palazzo Liberty del 1913 che ora si chiama FuturDome.

Grazie Daniele per aver aperto a noi e ai lettori di Dimora Magazine le porte della sua meravigliosa casa e averci fatto conoscere la straordinarietà di questo palazzo museo FuturDome, che porta tra le sue mura un incredibile concetto di modernità, un connubio tra arte, cultura, talenti e vita quotidiana.

Veronica Russomando

Pin It

Sfoglia le altre nostre testate:

logoway2

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato!

Ti può interessare

Copyright © 2019 FD Media Group srls - Via G. Leopardi,21 - 20123 Milano (MI)
Redazione C/O Damiano Gallo Estates C.so di Porta Nuova, 52 - 20121 Milano (MI)
CAP. SOC. 2.000 EURO I.V. - C.F E P.IVA 09406270968 - REA MI - 2087986 - ROC n° 2640
Le immagini all'interno di questo sito sono inserite in modo casuale in base a gli argomenti degli articoli,
se qualcuna di queste viola il copyright, comunicacelo all'indirizzo redazione@dimoramagazine.it
e provvederemo a rimuoverla tempestivamente.
 
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.