Sunday, 25 October 2020

Immagine2

Milano viene da sempre definita la capitale dell’economia ma spesso si dimentica il suo patrimonio architettonico. Numerosi sono i palazzi storici che conservano ancora oggi il loro fascino del tempo, tra questi troviamo la bellissima Residenza Vignale e abbiamo intervistato per voi la responsabile Dott.ssa Menni per avere testimonianza di questo splendido palazzo.

L’edificio fu costruito tra il 1905 e il 1907 come dimora di un principe austriaco che si era innamorato di una giovane Milanese e desiderava vivere vicino alla giovane ma in un palazzo adeguato al suo titolo e al suo animo.

Il progetto originale venne firmato dall’architetto Gattermayer in collaborazione con Adolf Loos, e rappresentava il perfetto connubio tra stile austriaco e stile liberty milanese.

residenza vignale milano

Il corpo principale adibito a residenza del principe si sviluppava su due piani, sull’altro lato del cortile la parte dedicata alla servitù.

Vi erano anche la scuderia per i cavalli e il deposito per la carrozza.

Nel 1914 il principe morì in battaglia e la casa passò a diversi proprietari.

Nel 2002 dopo un importante restauro è divenuta sede di prestigio per eventi e congressi.

residenza vignale

Signora Menni quale è’ il suo ruolo all’interno della Residenza Vignale e da quanto tempo?   

Dal 2002 sono la responsabile della Residenza Vignale

La proprietà attuale è’ una famiglia? Come mai non hanno deciso di abitare questo meraviglioso palazzo?  La proprietà è di una società immobiliare, la Rudra s.p.a.  Sarebbe stato economicamente troppo oneroso per una famiglia utilizzare questo spazio come residenza privata

Quanti eventi ospita in media all’anno la Residenza? Difficile dare un ‘indicazione precisa, anche perché gli eventi sono  molto differenti gli uni dagli altri per tipologia e durata. Ospitiamo  matrimoni, feste private, riunioni di lavoro,  riprese cinematografiche e fotografiche ,  semplici prove menu,  presentazione di prodotti e  anche manifestazioni a scopo benefico. Indicativamente possiamo dire che in un anno occupiamo circa 120 giornate

Avete organizzato delle giornate di apertura ai visitatori o viene utilizzato solo per eventi? Nel 2013 abbiamo ospitato un concerto di Milano piano city. Nel 2017 abbiamo aperto alle visite durante la giornata ADSI ( Dimore storiche) e riapriremo per ADSI nel prossimo mese di maggio. Nel 2019 abbiamo partecipato all’apertura FAI di primavera.  Ospitiamo periodicamente visite guidate per piccoli gruppi

Rispetto all’epoca in cui è’ stata la dimora di un Principe quali parti sono totalmente invariate? Tutti gli ambienti del piano nobilead eccezione dei servizi ( bagni e cucina ) e a un a parte degli arredi.Invariato anche la facciata dell’edificio in cortile collegato al corpo principale da un corridoio con modanature in legno

Quale e’ a suo parere la zona che maggiormente fa rivivere l’atmosfera del tempo? Un po’ tutto, ma in particolare il grande atrio con lo scalone e, nell’edificio in cortile, il bovindo

Essendo una dimora storica è’ sottoposta a particolari regole imposte dal Comune? L’edificio è vincolato e quindi non può subire modifiche strutturali, salvo approvazione della Soprintendenza.

Ringraziamo la Signora Menni per averci fatto conoscere un po’ di più questo meraviglioso palazzo Milanese.

residenza vignale interni

Veronica Russomando

Pin It

Sfoglia le altre nostre testate:

logoway2

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato!

Ti può interessare

Copyright © 2019 FD Media Group srls - Via G. Leopardi,21 - 20123 Milano (MI)
Redazione C/O Damiano Gallo Estates C.so di Porta Nuova, 52 - 20121 Milano (MI)
CAP. SOC. 2.000 EURO I.V. - C.F E P.IVA 09406270968 - REA MI - 2087986 - ROC n° 2640
Le immagini all'interno di questo sito sono inserite in modo casuale in base a gli argomenti degli articoli,
se qualcuna di queste viola il copyright, comunicacelo all'indirizzo redazione@dimoramagazine.it
e provvederemo a rimuoverla tempestivamente.
 
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.